Gli scacchi salgono in quota e stupiscono

Vincitore assoluto Pomaro. Il titolo provinciale va ad Andreoli. In rosa Deborah Manoni e Gianatti 1° Junior

Gli scacchi salgono in quota e stupiscono
I protagonisti del Campionato provinciale di scacchi svoltosi a Livigno

La regina di Aquagranda questa volta non è stata Federica Pellegrini, ma quella degli scacchi. Il neo centro di preparazione Coni si è trasformato in una gigantesca scacchiera per assegnare i titoli provinciali.

Alla 25a edizione della Smatotéda, 33 giocatori si sono sfidati in 14 partite lampo da 5 minuti a testa: 8 partite prima della pausa pranzo e 6 partite dopo pranzo. Vincitore assoluto 2022 è stato il padovano Alberto Pomaro, maestro Fide, appartenente alla Guardia di finanza in servizio al Passo Foscagno. Il vincitore ha totalizzato 13,5 punti su 14, 2° il candidato maestro Michele Blonna, 3° il candidato maestro Renato Andreoli.Il nuovo campione provinciale lampo è il candidato maestro Renato Andreoli. Campionessa femminile 2022 è la figlia d’arte Deborah Maria Manoni, figlia del compianto maestro Ennio Manoni, al quale il circolo di Livigno ha voluto dedicare il trofeo Junior 2022 vinto dal giovanissimo di di Montagna, Alessandro Gianatti. Lui, studente ginnasiale, figlio del nostro fotografo Luca Gianatti, ha mostrato nella formula lampo la stessa dimestichezza del padre con il flash.

© RIPRODUZIONE RISERVATA