Giro, è il giorno   di sua maestà lo Stelvio
Un percorso difficile e tortuoso: l’arrivo è previsto tra le 16 e le 16,50

Giro, è il giorno

di sua maestà lo Stelvio

Oggi l’arrivo della tappa ai laghi di Cancano passando anche dal passo, Cima Coppi della gara

Una frazione difficile, con 5.400 metri di dislivello. Alessio Martinelli sarà l’ospite sportivo d’eccezione

In Alta Valle non si parla d’altro. Oggi il Giro d’Italia farà tappa sulle nostre strade, e in questo periodo così delicato l’euforia che si respira in Valdidentro, quartier tappa del Giro e nel Bormiese in genere, è davvero palpabile.

Grande colpo d’occhio

E in tema di ottimismo, se si vuole guardare il bicchiere mezzo pieno di questo Giro d’Italia disputato ad ottobre, a livello paesaggistico il nostro territorio è certamente più affascinante in chiave autunnale che non in quella primaverile. Il giallo e l’arancio dei larici che costeggiano il lago di Freaele e le dighe di Cancano cuore pulsante del Parco nazionale dello Stelvio è qualcosa di magico, una cartolina promozionale che sicuramente in termini turistici avrà un ritorno pazzesco.

Lo Stelvio che si presenta con la neve che accompagna i profili dei tornanti, non ha di certo bisogno di presentazione. Le immagini storiche del passaggio del Giro sullo Stelvio, è tutt’ora l’emblema delle tappe di montagna della nostra splendida kermesse ciclistica italiana.

La tappa valtellinese del Giro d’Italia è una delle più attese: i corridori saranno chiamati a dare prova di grande resistenza vista la difficoltà della frazione con 5.400 metri di dislivello. Dopo la partenza i corridori attaccheranno la salita di Passo di Campo Carlo Magno per poi valicare il Passo Castrin/Hofmandjoch, e attraversare la Val d’Ultimo e la Val Venosta, prima di affrontare il Re Stelvio, la Cima Coppi di questa edizione.

Da Trafoi sono quasi 25 i chilometri di salita con una pendenza media del 7,5% che raggiunge la massima del 12% al 15° chilometro: questo versante non vedeva il passaggio del Giro dal 2005 ed è dal 2017 che lo Stelvio non viene valicato in occasione della corsa rosa.Il miglioramento delle condizioni climatiche e soprattutto la manutenzione della strada hanno permesso la conferma della tappa più iconica di questa particolare edizione del Giro d’Italia.

Temperature in rialzo

Le temperature si stanno alzando e sembra proprio che oggi il sole splenderà sul passaggio della carovana che dopo lo Stelvio affronterà la discesa verso Bormio e da qui i 21 tornanti che portano ai Laghi di Cancano, a quota 1.945 metri. L’arrivo, previsto tra le 16 e le 16,50, sarà nel piazzale di A2A in prossimità dei Laghi di Cancano.

Ospite sportivo d’eccezione per questa tappa sarà Alessio Martinelli, portacolori della Colpack, originario di Valdidentro medaglia d’argento al Mondiale su strada nello Yorkshire.


© RIPRODUZIONE RISERVATA