Frase discriminatoria dopo il gol  Squalificato per due mesi
Tensione anche sui campi minori

Frase discriminatoria dopo il gol

Squalificato per due mesi

Calcio. Otto giornate a giocatore della Bormiese e sanzione “mitigata” per pentimento e scuse

Mano pesante del giudice sportivo provinciale nei confronti di Francesco Trabucchi, calciatore della Bormiese, in relazione a quanto accaduto nel corso del match tra Bormiese e Atletico Cosio, disputato lo scorso 17 ottobre e valido per il campionato di Seconda categoria.

Il giocatore è stato infatti qualificato per otto giornate per aver proferito una frase di natura inequivocabilmente discriminatoria nei confronti di un calciatore: l’episodio è avvenuto dopo la realizzazione di un gol da parte dello stesso Trabucchi che è stato subito espulso dall’arbitro.

Altri dettagli, nel servizio su “La Provincia di Sondrio” in edicola venerdì 29 ottobre.


© RIPRODUZIONE RISERVATA