Finale choc: Sondrio cade in trasferta
Davide Lapadula, ancora una volta eroe di giornata. Ma questa volta non è bastato

Finale choc: Sondrio cade in trasferta

È il gol in pieno recupero messo a segno da Mosca a regalare il successo ai padroni di casa. Erano stati i biancazzurri, grazie al solito Lapadula, a portarsi in vantaggio per primi dopo soli nove minuti

Cede in pieno recupero e dopo aver disputato una buona partita il Sondrio sul campo del Villa d’Almé in uno scontro diretto che metteva in palio punti importanti per la lotta a un posto nei playoff. Sono i locali a vincere per 2-1, nonostante una buona partenza per i valtellinesi.

Un peccato, perché la partita di oggi pomeriggio metteva in palio importanti punti in vista deli playoff del campionato di Eccellenza. Il primo ad andare in gol è Lapadula, su rigore, al 9’ del primo tempo.

Nella ripresa al 6’ doppio intervento di Amadori su Mosca prima e Ferrè poi, ma al 17’ lo stesso Amadori non può fare nulla su Castelli che si presenta solo davanti a lui dopo un pallone che, su lancio di Tarchini, attraversa una selva di gambe al limite dell’area, e mette il pallone in rete.

Il match si mantiene equilibrato con il Villa d’Almé che attacca soprattutto con Zanchi sulla destra e il Sondrio che prova a rispondere con Pontiggia e poi i nuovi entrati Mattaboni e Della Cristina. Si arriva così al 90’ e quando ormai il pareggio sembra certo, Mattaboni perde palla sulla trequarti avversaria (probabilmente subendo fallo), Ferrè lancia Mosca che supera in velocità Mostacchi e batte Amadori consegnando i tre punti al Villa d’Almé e mandando in delirio il pubblico di casa.


© RIPRODUZIONE RISERVATA