Elena, finalmente un posto fra le grandi
La grande festa in casa azzurra dopo lo splendido podio di sabato (Foto by foto fisi)

Elena, finalmente un posto fra le grandi

Sci Coppa del mondo. La Curtoni settima nel superg, ma è ancora viva la gioia per la vittoria nella libera di sabato. Papà Luciano: «Il successo le ha restituito quello che merita e vale. È stato sofferto e quindi ancora più goduto».

Mikaela Shiffrin torna da Bansko con due vittorie, le italiane non scendono mai dal podio ed Elena Curtoni, nella giornata dedicata al supergigante, conferma di essere tornata in alto. Questo, in sintesi, il bilancio della terza giornata in terra bulgara, in cui la squadra azzurra è stata, ancora una volta, protagonista.La fuoriclasse statunitense è arrivata alla vittoria numero 66, che le permette di aumentare il vantaggio sulle inseguitrici nella classifica generale di Coppa. Federica Brignone, lanciata verso un probabile podio, se non addirittura verso una nuova vittoria, ha toccato con la spalla una porta ed è uscita di pista ad alta velocità, peraltro senza subire alcun danno. Marta Bassino ha ribadito il suo periodo di grande forma, facendosi superare solo dalla Shiffrin, mentre il terzo gradino del podio è stato occupato da Lara Gut Berhami, alla sua prima gara convincente della stagione. Elena Curtoni, troppo lenta al primo intertempo, si è piazzata al settimo posto, seconda delle italiane, mentre non hanno ultimato la gara, oltre alla Brignone, Francesca Marsaglia e Nicol De Lago. La valtellinese torna dalla trasferta bulgara con un bottino di 186 punti in tre giorni, che danno una significativa scossa alla sua stagione, che era iniziata un po’ sottotono. Si è portata al 13° posto nella graduatoria generale di Coppa e ha incamerato preziosi punti per la qualificazione alle finali di Coppa del Mondo.

Inevitabile tornare alla sua splendida vittoria in discesa, che l’ha proiettata, addirittura, al quarto posto nella classifica di specialità, assai più in alto che nel “suo” superg, dove, al momento, occupa la quattordicesima piazza.

A proposito della splendida giornata di sabato, papà Luciano, il tecnico che ha portato le due figlie alla soglia di Coppa del Mondo, ha commentato: «L’entusiasmante vittoria in discesa ha restituito a Elena un po’ di quello che merita e vale e che, per troppi inconvenienti, non era mai riuscita ottenere. Questo è il posto che si merita, sofferto e, quindi, ancora più goduto». Per quanto riguarda la classifica generale, Shiffrin sale a quota 1225 contro gli 855 di Federica Brignone e gli 830 di Vlhova, mentre Bassino aggancia il quarto posto con 620 punti. Prossimo appuntamento con la velocità a Sochi (Russia), con discesa e supergigante sabato 1 e domenica 2 febbraio.

Superg femminile Bansko (Bulgaria): 1. 1. Mikaela Shiffrin (Usa) 1’10”88, 2. Marta Bassino (Ita) +0”29, 3. Lara Gut-Behrami (Sui) +0”70, 4. Corinne Suter (Sui) +0”92, 5. Tina Weirather (Lie) +1”00, 6. Petra Vlhova (Svk) +1”13, 7. Elena Curtoni (Ita) +1”23.


© RIPRODUZIONE RISERVATA