Dopo la beffa, arriva pure la tegola  Spaggiari e Colombo out due giornate
Confronto tra Michele Spaggiari e gli arbitri alla fine della partita

Dopo la beffa, arriva pure la tegola

Spaggiari e Colombo out due giornate

Calcio serie D: salteranno la trasferta di Ciserano e la partita interna con la Folgore Verano. Secondo il giudice sportivo domenica l’attaccante e il difensore avevano insultato l’arbitro.

Due giornate di squalifica a testa per Luca Colombo e Michele Spaggiari che saranno dunque costretti a saltare non soltanto il match di sabato in casa del Ciserano, ma anche il turno infrasettimanale di mercoledì alla Castellina contro la Folgore Caratese: questa la decisione del giudice sportivo dopo l’espulsione rimediata nello spazio di pochi secondi dai due giocatori biancazzurri nel finale del match di domenica scorsa contro la Virtus Bergamo.

La sanzione è stata motivata, sul comunicato ufficiale della Lega di serie D, viste le espressioni ingiuriose che Colombo e Spaggiari hanno rivolto all’arbitro Scordo, della sezione di Novara, dopo che questi aveva convalidato il gol del 2-2 della Virtus Bergamo firmato da Tognassi. Peraltro, l’arbitro Scordo insieme al guardalinee Giglia aveva già diretto un match del Sondrio nella passata stagione: 3-2 a favore dei biancazzurri contro la Virtus Verona alla Castellina, con gol decisivo di Spaggiari curiosamente al 40’ della ripresa (minuto della sua espulsione contro la Virtus Bergamo) e un altro episodio contestatissimo, questa volta dagli ospiti. Al 4’ della ripresa, infatti, Fascendini con un rinvio aveva colpito alla schiena Mensah e sul rimpallo il pallone era finito in rete: l’arbitro Scordo annullò la rete e mostrò il secondo cartellino giallo a Mensah e così la Virtus Verona fu costretta a giocare in dieci praticamente tutta la ripresa.


© RIPRODUZIONE RISERVATA