Dominio britannico in mezzo alle Piramidi. Una gara da applausi
Una fase della gara di Postalesio che ha visto seicento concorrenti ai nastri di partenza (Foto by foto Muffatti)

Dominio britannico in mezzo alle Piramidi. Una gara da applausi

Corsa in montagna: seicento concorrenti a Postalesio. Debutto coi fiocchi per la corsa del Csi a sfondo benefico. Phil Gale ed Emmie Collinge senza rivali sui loro sentieri.

Phil Gale ed Emmie Collinge fanno il vuoto alla prima edizione dello “Slalom tra le Piramidi”. I due fortissimi runner inglesi - ex ciclista professionista lui, vicecampionessa mondiale di corsa in montagna lei –, che da alcuni mesi hanno acquistato casa e vivono proprio a Postalesio, hanno onorato al meglio la kermesse disegnata sui loro nuovi sentieri di allenamento.

Con loro, a indossare un pettorale e “correre per chi non può”, erano oltre 600. Successo oltre ogni più rosea previsione quindi per la gara e la camminata a scopo benefico promosse alle porte di Sondrio dalla locale sezione Csi.

Chiaro l’intento di sensibilizzare le persone sulla lotta all’Aisla (associazione italiana sclerosi laterale amiotrofica) e raccogliere fondi da destinare alla ricerca (tutte le info su come diventare volontario o devolvere un’offerta si possono trovare sul sito www.aisla.it).

Sport, solidarietà, promozione del territorio, recupero di antichi sentieri e una bella giornata di sole sono stati il fil rouge di una domenica mattina da ricordare.


© RIPRODUZIONE RISERVATA