Con La Provincia in omaggio il poster del Sondrio
Il tifo sondriese si gode il momento indimenticabile della promozione (Foto by foto Gianatti)

Con La Provincia in omaggio il poster del Sondrio

Una festa senza fine: il Grupp Sasèla organizza una cena “biancazzurra”
L’entuasiamo per la promozione in serie D non accenna a diminuire

Dopo il match alla Castellina, in cui il Sondrio sfiderà il Verdello e che chiuderà il campionato d’Eccellenza per i biancazzurri valtellinesi, continuerà, per la terza domenica consecutiva, la grande festa per la promozione in serie D conquistata dai ragazzi di mister Luca Colombo. Se, infatti, il 15 aprile è arrivata la certezza matematica di aver raggiunto l’obiettivo ed è esploso l’entusiasmo dei tifosi sugli spalti e dei giocatori negli spogliatoi dello stadio “De Coubertin” di Oggiono e domenica scorsa è stata la società del presidente Oriano Mostacchi a offrire un rinfresco a giocatori e tifosi sulla pista di pattinaggio dello stadio della Castellina al triplice fischio finale della vittoriosa sfida casalinga contro il Brugherio, domenica 29 aprile toccherà ai supporter del Grupp Sasèla riprendersi la scena come peraltro sono già stati capaci di fare più volte con i loro cori e striscioni nel corso di questa stagione.
I componenti della parte più calda e appassionata del tifo biancazzurro, infatti, hanno organizzato una cena al Tennis Club di Sondrio proprio per oggi e alla serata oltre ai vari membri del Grupp Sasèla parteciperanno anche la maggior parte dei giocatori della rosa del Sondrio, elementi dello staff tecnico e della dirigenza.
Anche “La Provincia di Sondrio” vuole tributare il giusto omaggio a mister Luca Colombo e ai suoi ragazzi che, dopo due stagioni nel campionato d’Eccellenza, hanno riportato il Sondrio in serie D: insieme al quotidiano, infatti, i lettori troveranno il poster della squadra che ha dominato il campionato e conquistato il record di gol segnati e di punti ottenuti in casa, oltre che quello di difesa meno battuta del girone entrando così di diritto nella storia della società calcistica del capoluogo di provincia. I tifosi biancazzurri di ogni età, dunque, potranno conservare il poster o appenderlo a casa, magari dopo aver approfittato della gara o della cena per farlo autografare da uno o più dei loro beniamini.


© RIPRODUZIONE RISERVATA