Delebio crocevia   di carriere da serie A
Daniele Padelli all’Inter. Anche uno scudetto e ora radiomercato lo dà ai saluti con destinazione l’Udinese

Delebio crocevia

di carriere da serie A

Calcio. Il portiere Padelli si gode la conquista dello scudetto con l’Inter, Bertolini la promozione col Venezia. Entrambi erano partiti dalla società della Bassa Valle e assieme erano finiti al Lecco prima girare lo Stivale

In poco meno di un mese due eccellenze del calcio valtellinese hanno conquistato traguardi sportivi davvero prestigiosi.

Prima, il 2 maggio, Daniele Padelli si è laureato campione d’Italia con l’Inter, squadra tra l’altro per cui tifa sin da bambino. Poi, il 27 dello stesso mese, pochi giorni fa, grazie al successo nella finale dei playoff contro il Cittadella, Alberto Bertolini, vice-allenatore di Paolo Zanetti, ha conquistato la promozione in serie A con il Venezia.

Storie di calcio che accomunano e fanno sorridere il movimento calcistico provinciale, ma, in particolare, una società: il Delebio, dove sia Padelli (originario di Rogolo) sia il morbegnese Bertolini hanno mosso i loro primi passi in carriera.

Tra l’altro, curiosità nella curiosità, Delebio e l’Unione Sportiva Delebio non si sono rivelati nelle ultime stagioni “culla di talenti” solamente nel calcio, ma anche nel rugby visto che prima di spiccare il volo verso i palcoscenici più prestigiosi della palla ovale, ha difeso i colori giallorossi anche il rugbista Massimo Ceciliani, ora in forza alle Zebre e che ha disputato pure il Sei Nazioni con l’Italia Under 20.

Tutti i dettagli e altre foto, nell’ampio servizio su “La Provincia di Sondrio” in edicola mercoledì 2 giugno.


© RIPRODUZIONE RISERVATA