Centrale d’esperienza per il Sondrio  Per la difesa si apre la pista Garbini
Garbini, al centro mentre esulta, è un difensore nel mirino del Sondrio

Centrale d’esperienza per il Sondrio

Per la difesa si apre la pista Garbini

DReduce dalla promozione con l’Albissola l’argentino è il nome nuovo

Tra i fuoriquota già ingaggiato David Porta, promettente esterno difensivo

Pablo Andres Garbini, classe 1983 argentino di Corral De Bustos, reduce dalla storica promozione in LegaPro con la squadra ligure dell’Albissola è il nuovo nome su cui sta lavorando la dirigenza del Sondrio in vista della prossima stagione in serie D.

Il roccioso difensore centrale alto 186 centimetri per 81 chili vanta un’esperienza invidiabile maturata in serie , un vero leader che potrebbe rappresentare un cardine difensivo di indubbio valore da affiancare a Mattia Noris e Nicholas Mara. Nei prossimi giorni è previsto un incontro tra la dirigenza biancazzurra e il centrale argentino. Resta comunque aperta anche la strada che porta a Dario Suardi, ex Ciserano, classe ‘93 di Calcinate.

Per il capitolo fuoriquota si è raffreddata la pista che porta ai giovani del Renate, Luca Villa, Andrea e Luca Mutti, mentre si è chiuso l’accordo con David Porta, esterno difensivo classe ‘99 con esperienze con Lecco e Olginatese, che sarà il primo rinforzo tra i giovani a disposizione di mister Luca Colombo. Trattativa aperta anche con Antonio Ieriti, classe 1999 attaccante esterno proveniente dal Giana Erminio. Restando nel reparto offensivo, restano vive le piste legate a Giulio Valente, classe ‘92 originario di Bari, nonché a Emanuele Romanini, bomber classe 1996 di Milano, reduce dalle esperienze in serie D con Arconatese e Caravaggio,


© RIPRODUZIONE RISERVATA