Bertolini si gode l’acuto iridato: «Ancora non mi rendo conto»

Ciclocross: grande prova del talamonese, primo azzurro a conquistare una gara per gli Under 23nel circuito internazionale.

Bertolini si gode l’acuto iridato: «Ancora non mi rendo conto»
Il podio olandese con al centro il valtellinese Gioele Bertolini

Un successo storico. La firma è quella di Gioele Bertolini, il ventenne di Talamona che ha regalato all’Italia il primo memorabile successo azzurro in una gara Under 23 di Coppa del mondo di ciclocross.

È successo domenica a Valkenburg in Olanda dove Bertolini ha prevalso nella seconda prova di Coppa del mondo indossando la maglia di leader del Challenge Uci. «Quello di Valkenburg è un percorso che mi piace e mi si addice –ha detto l’azzurro-, sono partito molto forte cercando di guadagnare nelle parti più tecniche, rimanendo coperto fino a circa tre giri dalla fine, quando ho rotto gli indugi e sono andato all’attacco».

Una tattica di gara perfetta e decisiva. All’arrivo Bertolini ha preceduto di 18” il belga Eli Iserbyt, campione europeo e nazionale Juniores 2014-2015, vincitore del Superprestige 2015, grande talento emergente del ciclocross mondiale. Terzo posto per il francese Clement Russo.

Scorrendo l’ordine d’arrivo è possibile vedere Bertolini al vertice di un gruppo composto da corridori di Belgio, Francia e Olanda, le superpotenze del ciclismo sui prati. «Si tratta di una vittoria per certi versi inaspettata ma allo stesso tempo cercata e voluta da tempo, perché ogni atleta ha il sogno di conquistare una prova di Coppa del mondo –ha aggiunto -. All’ultimo giro quando lo speaker pronunciava il mio nome a fianco di monumenti del ciclocross italiano come Franzoi, Malacarne, Pontoni è stata una vera emozione».

«Onestamente ancora mi devo rendere conto di quello che ho combinato, ma adesso che ho la maglia, credo avere le carte in regola per raccogliere la sfida e farò il possibile per tenerla sino alla fine».

La stagione del ciclocross sta entrando nel vivo e anche per Bertolini gli impegni iniziano a aumentare. Oggi l’azzurro della Selle Italia Guerciotti sarà impegnato ancora in Olanda nella gara internazionale di Woerden, domenica prossima sarà al via alla prima tappa del Giro d’Italia a Fiuggi, circuito a tappe nazionale che negli ultimi due anni ha visto Bertolini primeggiare nella classifica generale assoluta. Una giornata quella di Valkenburg di domenica completata nel pomeriggio dalla performance di Eva Lechner nella gara donne élite con la conquista, anch’essa storica, della maglia di leader.

© RIPRODUZIONE RISERVATA