Bertolini ricomincia a vincere. «Ci voleva per ridarmi morale»

Il talamonese si mette tutti alle spalle all’Agnosine Bike. Emozionante il duello fino all’ultimo metro con l’altoatesino Vieder

Bertolini ricomincia a vincere. «Ci voleva per ridarmi morale»
Anche l’allievo Giulio Viscardi tra i valtellinesi vincitori di giornata

Sono stati complessivamente quasi 700 i biker dalle categorie giovanili fino all’attesissima gara open del pomeriggio che hanno inserito nel loro calendario l’appuntamento con l’Agnosine Bike, gara di cross country in provincia di Brescia. I due giorni, organizzati con capacità e tantissima passione dal gruppo del mtb Agnosine ha vissuto il suo momento clou con la gara più attesa l’Open maschile, partita dopo un minuto di raccoglimento in memoria del professionista Daniele Scarponi, scomparso sabato scorso in un tragico incidente in allenamento.

Nonostante la pioggia caduta a intermittenza sul tracciato bresciano è tornato sul gradino più alto del podio Gioele Bertolini (Team Nob Selle Italia) che ha dato vita a un lungo duello con l’altoatesino Maximilian Vieder (Torpado Gabogas) risoltosi a suo favore solo nei metri finali: «Gara dura questa di Agnosine con Vieder che non mollava un metro - ha raccontato Gioele-, ci voleva davvero una vittoria per dare morale mettendomi definitivamente alle spalle l’ultimo periodo un po’ sfortunato per il sottoscritto».

Settimo posto per il tiranese Lorenzo Samparisi (Ktm-Protek-Dama). Un weekend quello bresciano che ha regalato molti motivi di soddisfazione ai colori valtellinesi anche nelle gare delle categorie giovanili. Negli junior ha pedalato forte Andrea Martinelli (Melavì Tirano Focus Bike), 6° all’arrivo, 12° il compagno di squadra Marco De Piaz. Quarta posizione nella femminile junior per Ilaria Pola anche lei in forza al team tiranese mentre negli allievi maschili è arrivata addirittura la doppietta valtellinese con Luca Saligari (Melavì Tirano Focus Bike) e Giulio Viscardi (Alpin Bike Edilbi Sondrio vincitori con ampio distacco nelle rispettive gare di categoria.

Argento per la grosina Letizia Motalli dell’Alpin Bike Edilbi nelle allieve secondo anno, 5° posto invece per la compagna di squadra Vittoria Acquistapace nei primo anno. Bilancio finale notevolmente in attivo su cui pesano anche i successi e i tanti bei piazzamenti nelle gare esordienti. La tiranese Benedetta Brafa (Melavì Focus Bike Tirano) ha impresso il proprio ritmo indiavolato alla corsa vincendo per distacco tra le esordienti classe 2004. La compagna di squadra Sara Marenghi ha concluso in quarta posizione la gara femminile esordiente secondo anno mentre al maschile vanno tenuti in ottima considerazione il secondo posto di Ivan Franzini (Melavì Focus Bike Tirano) e l’11° dopo una grande rimonta di Mattia Adamoli (Alpin Bike Edilbi) negli allievi primo anno, gara che ha visto all’arrivo quasi sessanta concorrenti. Infine va ricordato anche l’ottimo 10° posto di Patrick De Piaz (Melavì Focus Bike Tirano) negli esordienti secondo anno e citazione meritata pure per i compagni di squadra Federico Fanchetti e Davide Baretto sempre del team tiranese che in una gara così affollata si sono comportati alla grande inserendosi nella prima metà di classifica rispettivamente al 22° e 23° posto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA