Venerdì 19 Settembre 2014

Bertolini non si scalda

«È soltanto l’inizio»

Il Sondrio vince sul campo di Caravaggio e centra il secondo successo di fila in serie D
(Foto by foto gianatti)

Buona la prima e buona anche la seconda, per il Sondrio. Anzi il successo di mercoledì a Caravaggio merita un superlativo: “buonissima”. Sul terreno bergamasco si è “materializzata” una squadra biancazzurra determinata e convinta,come non si era mai vista in trasferta, nemmeno nelle annate migliori.

Calma, autorità, dominio territoriale e calcio spettacolo, da annichilire e ammutolire i tifosi locali, che alla fine hanno dovuto pure applaudire i valtellinesi. Da Cenerentola, ripescata sul filo di lana, a sorpresa del girone B? Mister Alberto Bertolini non ci sta e pensa a tenere il profilo basso.

«Dobbiamo stare con i piedi per terra: siamo solo all’inizio - spiega -. Mi ero ripromesso di tracciare un primo bilancio dopo le prime tre partite: non mi rimane che aspettare il match contro il Lecco di domenica».

Comunque vada nel derby con i lariani, la partenza è stata sicuramente lanciata. Tanto da far pensare a qualcosa di più della semplice permanenza in categoria. Bebeto però non cade nella trappola. «Dobbiamo ragionare, partita per partita - dice -. Non ci interessa pensare alla promozione o alla retrocessione». Il mister ha un solo rammarico: la Coppa Italia. «Non sappiamo nulla. Nessuno ha più parlato di questa competizione che non siamo riusciti, sino ad ora, a giocare. Nè quella di Eccellenza, nè quella di serie D».

© riproduzione riservata