Bertolini non perdona, la prima tappa è già sua
Gioele Bertolini subito a segno al Giro d’Italia di ciclocross

Bertolini non perdona, la prima tappa è già sua

Il Giro d’Italia comincia nel modo migliore: successo Open. «Ora che la maglia rosa è mia, me la voglio tenere stretta»

Ricomincia come aveva finito la scorsa stagione Gioele Bertolini (Selle Italia Guerciotti). La maglia rosa 2014 si è aggiudicato la prima delle cinque prove del Giro d’Italia di ciclocross, il massimo circuito nazionale che è scattato a Fiuggi (Frosinone) con quasi 400 atleti in lizza nelle varie categorie.

Il valtellinese di Talamona, 19 anni, al secondo anno tra gli under 23, si è imposto nella gara open, dopo un vibrante testa a testa con Marco Ponta (Esercito-Cx Selle Smp Dama Merida Drc), che si è deciso a poche curve dal termine, quando Ponta ha perso l’equilibrio ed è stato costretto a mettere piede a terra, lasciando via libera al rivale. Il terzo posto è andato invece al veneto Enrico Franzoi (Smp Essegi2), costretto sempre a inseguire che ha preceduto di una posizione un altro talento di casa nostra, Elia Silvestri della Selle Italia Guerciotti.

Miglior modo per iniziare la stagione italiana Bertolini non poteva trovare: oltre alla maglia rosa è sua anche la bianca di miglior giovane under 23 che nella prossima tappa sarà vestita da Nadir Colledani (Trentino Rosa Anima Nera): «Prima tappa, gara vera e subito prima vittoria–ha detto Bertolini-, ora che è mia, spero di conservarla anche alla conclusione delle prossime tappe».


© RIPRODUZIONE RISERVATA