Martedì 27 Agosto 2013

Bertolini e Patriarca

alla sfida mondiale

Da sinistra Camilla Patriarca, l’allenatrice Elena Aliprandi e Veronica Bertolini a San Pietroburgo, durante la Coppa del Mondo

Domani inizia a Kiev il mondiale di ginnastica ritmica più valtellinese di sempre. Sulla pedana della capitale dell’Ucraina, saliranno infatti la talamonese Veronica Bertolini, nell’individuale e l’ardennese Camilla Patriarca nella prova a squadre. Mai la ginnastica made in Valtellina era arrivata così in alto. E potrà andare anche oltre se, com’è nelle previsioni, le Farfalle Azzurre saliranno sul podio, magari anche sul gradino più alto, nel concorso generale o nelle due finali agli attrezzi.

Toccherà alla neo campionessa italiana assoluta Bertolini (che compirà 18 anni il prossimo 19 ottobre), rompere il ghiaccio domani con le qualificazioni e le finali (per le prime otto) al cerchio e alla palla. Ventiquattro ore dopo sarà la volta di clavette e nastro. Assegnati i titoli di specialità, venerdì 30 si affronteranno le migliori 24 (103 al via) , divise in due gruppi, nell’ all-around per trovare l’erede di Evgenia Kanaeva.

Leggi l’approfondimento sull’edizione de La Provincia di Sondrio in edicola il 27 agosto

Sondrio

© riproduzione riservata