Anche il Giro Under 23   si decide da noi
La tappa odierna Sondrio-Campo Moro del Giro d’Italia Under 23

Anche il Giro Under 23

si decide da noi

Ciclismo. Mercoledì la Sondrio-Campo Moro, tappa di 119 chilometri che dal fondovalle salirà fino alla Valmalenco. Gli addetti ai lavori non hanno dubbi: è la frazione regina. Piganzoli resta tra i migliori. Martinelli si è ritirato

Tutto pronto per la tappa tutta valtellinese del Giro d’Italia Under 23, la corsa ciclistica più importante al mondo per i giovani. Quella odierna dagli addetti ai lavori è stata etichettata come la frazione regina.

Una tappa di montagna che partirà alle 13,05 da piazza Garibaldi a Sondrio e che dopo 119 chilometri e diverse asperità da superare, terminerà secondo la cronotabella attorno alle 16,30 ai 2020 metri di altitudine, al traguardo posto nel territorio comunale di Lanzada nei pressi del Lago di Campo Moro, località che vale la pena ricordare è quella in cui abitano Nicola e Andrea, i due fratelli Bagioli entrambi professionisti.

In gruppo con il dorsale 54 e con la maglia azzurra della Eolo Kometa è presente il morbegnese Davide Piganzoli. Al primo anno negli Under 23, in questo Giro d’Italia il ciclista valtellinese sta onorando la corsa mantenendosi al momento saldamente nei primi trenta della classifica generale. Non sarà in corsa invece Alessio Martinelli (Colpack Ballan) da Valdidentro. Il ventunenne ciclista valtellinese lunedì non ha preso il via nella tappa con arrivo a Sestola a causa dei postumi di una caduta dei giorni precedenti.

Tutti i dettagli, nell’ampio servizio su “La Provincia di Sondrio” in edicola mercoledì 9 giugno.


© RIPRODUZIONE RISERVATA