Anche il Darfo Boario si inchina  Biancazzurri sempre più in alto
È Nicola Antonucci l’eroe di giornata: il suo gol al quarto d’ora del primo tempo proietta il Sondrio in zona playoff (Foto by foto Gianatti)

Anche il Darfo Boario si inchina

Biancazzurri sempre più in alto

Calcio sondrio: un gol di Antonucci basta per allungare la striscia vincente

Il successo alla Castellina, il quarto consecutivo, vale la zona playoff.

1
0

Quarto successo consecutivo, peraltro senza subire reti, nel girone B del campionato di serie D: questa volta a cadere per 1-0 di fronte agli uomini di mister Omar Nordi è stato il Darfo Boario. Ed è un successo che fa salire il Sondrio in piena zona playoff, nonostante gli inviti alla prudenza dell’allenatore che predica la calma e invita giocatori e sostenitori a puntare in prima battuta alla salvezza.

I biancazzurri valtellinesi sono partiti subito forte e hanno chiuso gli avversari nella loro metà campo: al 7’ Beltrame ha cercato la porta direttamente su corner e Romeda, incerto, è stato salvato sulla linea da un compagno di squadra; al 9’, mischia in area del Darfo Boario con l’arbitro che ferma il gioco per una posizione di fuorigioco dei giocatori biancazzurri; al 14’ direttamente su lancio di Guerci, Beltrame va via in velocità al suo marcatore, ma Romeda è bravo a respingere la sua conclusione.

È comunque il preludio al vantaggio, visto che un minuto più tardi è Antonucci ad andare via sulla sinistra e a superare Romeda in uscita con un delizioso tocco sotto che gela il portiere ospite. Non pago del vantaggio apena conquistato. il Sondrio continua a spingere e al 17’ con uno splendido tiro a giro Beltrame colpisce l’incrocio dei pali. Al 19’ sugli sviluppi di un corner, sponda aerea di Mara, ma nessun giocatore biancazzurro arriva in tempo a spingere il pallone in rete. Nella prima frazione di gioco il Darfo si fa vedere solo con un paio di discese sulla destra di Vitali, mentre il Sondrio sfiora ancora il raddoppio al 40’ con un tiro di Antonucci che termina di poco alto sopra la traversa.

Nella ripresa (che inizia con qualche minuto di ritardo a causa del rifacimento delle linee delle due aree di rigore), il Darfo Boario è più intraprendente e il Sondrio abbassa il suo baricentro: i bresciani si fanno vedere con una punizione di Vitali e una conclusione dal limite di Sinigaglia, ma Guerci è sempre sicuro e blocca il pallone.

L’occasione migliore, poi, è ancora del Sondrio con una bella giocata di Beltrame che si incunea in area da sinistra e calcia rasoterra con Romeda bravo a deviare il pallone in corner. Al 29’ su cross da sinistra, bel taglio di Mondini che arriva a deviare il pallone con l’anca all’altezza del secondo palo, ma il suo tocco è debole e Guerci para. Al 48’, sugli sviluppi di un’azione di calcio d’angolo, girata di Mara a due passi da Romeda che però è ben piazzato e blocca il pallone. Proprio nell’ultimo minuto di recupero arriva l’unico vero brivido di giornata per il Sondrio: Spampatti può controllare centralmente il pallone ed è libero di calciare dal limite. La conclusione dell’attaccante del Darfo, però, non è angolata e così Guerci para in due tempi.

Finisce così 1-0 in favore del Sondrio che sale al quinto posto della classifica del girone B del campionato di serie D.

Da segnalare, infine, la presenza, nel settore ospiti della Castellina di due tifosi del Darfo Boario che, con la loro bandiera e il loro tamburo hanno sostenuto incessantemente sotto la pioggia per 95 minuti i giocatori bresciani, meritandosi anche gli applausi dei supporter del Grupp Sasela, che, nell’intervallo, sono anche andati a fare loro visita sancendo così “l’amicizia” tra due tifoserie ieri molto diverse numericamente, ma animate dalla stessa genuina passione per i loro colori.


© RIPRODUZIONE RISERVATA