Altri due ori iridati   a tinte valtellinesi
I nuovi campioni del mondo . Da sinistra, Boscacci, Canclini, Antonioli e Mgueat

Altri due ori iridati

a tinte valtellinesi

Scialpinismo. Ai Mondiali di Andorra gli atleti italiani si aggiudicano la vittoria in tutte e due le gare a staffetta. I nuovi campioni sono Canclini, Boscacci, Antonioli e Maguet più Veronese, De Silvestro e Martini. Under d’argento

Italia stellare nella staffetta ai Mondiali di scialpinismo. La Relay andorrana si è tinta d’azzurro con i due ori dell’Italia e un argento. I nuovi campioni del Mondo sono al maschile Nicoló Canclini, Michele Boscacci, Robert Antonioli, Nadir Maguet mentre al femminile sono Ilaria Veronese, Alba De Silvestro, Mara Martini.

Nei giovani gli iridati sono gli svizzeri Caroline Ulrich, Tobias Donnet, e Jon Kistler. Per noi secondo posto con Tommaso Colombini, Samantha Bertolina e Luca Tomasoni.

Il secondo giorno dei Mondiali di scialpinismo è stato all’insegna della prova Relay, una spettacolare staffetta che vedeva coinvolte tutte le categorie. Il tracciato di gara prevedeva il classico percorso della Sprint Race con l’aggiunta di una seconda salita e di una discesa. I primi a partire sono stati i giovani delle categorie U18 e U20, il loro team era composto da una ragazza, da un U18 e da un U20.

Giovedì mattina sarà la volta della prova Vertical, la gara di sola salita si disputerà lungo il tradizionale tracciato di Arinsal che dalla partenza della seggiovia sale sino al Xalet Igloo a quota 2300mt. Il dislivello per i Senior sarà di 720 metri mentre le categorie giovanili avranno da affrontare 420 metri.

Tutti i dettagli e altre foto, nell’ampio servizio su “La Provincia di Sondrio” in edicola giovedì 4 marzo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA