Lunedì 31 Marzo 2014

Perché ingrassiamo?

Colpa di un gene della saliva

Individuato un gene coinvolto direttamente nella digestione e nell’assimilazione dei carboidrati, la cui carenza aumenta il rischio di diventare obesi. La scoperta, pubblicata su Nature Genetics, è stata fatta da un gruppo internazionale di scienziati, fra i quali l’italiano Francesco Pesce dell’università di Bari Aldo Moro, diretti dal dipartimento di genomica dell’Imperial College di Londra.

Gli studiosi hanno scoperto che il gene della saliva AMY1 comanda la produzione degli enzimi “amilasi”, responsabili della digestione e dell’assimilazione dei carboidrati. La quantità dei geni e dei relativi enzimi è stata anche studiata in rapporto all’indice di massa corporea e all’obesità complessivamente in 6.200 soggetti. Gli studiosi hanno scoperto così che la carenza del gene in questione è associata in modo diretto con l’aumento dell’indice di massa corporea e il sovrappeso.

«Il nostro studio individua, per la prima volta, un legame diretto fra metabolismo dei carboidrati e indice di massa corporea e dimostra l’esistenza di alcuni “strumenti” digestivi su base genetica che sono impegnati nel nostro metabolismo e differiscono di soggetto in soggetto avendo una forte influenza sul peso corporeo» spiega Tim Spector del King’s College di Londra che ha partecipato allo studio. «Ciò significa che tali basi genetiche influenzano il successo o il fallimento delle diete. In futuro un semplice prelievo di saliva permetterà di capire i livelli di questi enzimi per individuare approcci personalizzati alle diete dimagranti», conclude Spector.

© riproduzione riservata