Babbo Natale cerca neve, in Lapponia non ce ne è più
Tempi duri per le slitte in Lapponia, sulla terra scivolare è difficile

Babbo Natale cerca neve, in Lapponia non ce ne è più

Le renne sudate e la slitta frenata dalla terra che spunta dove prima c’era il ghiaccio, arriveranno i doni a Natale?

La notizia è di quelle che dovrebbero far rabbrividire.

Dovrebbero, visto che in Lapponia di questi tempi le temperature sono così alte da far sciogliere anche la poca neve caduta.

Lo so che non ci crederete, ma il 30 novembre il termometro di Rovaniemi, capoluogo della Lapponia finlandese, situato proprio sul Circolo Polare Artico, segnava +2 gradi. Una temperatura insolita di questa stagione, dovuta al caldo eccezionale che quest’anno ha interessato l’intero pianeta, con conseguenze sotto gli occhi di tutti, a cominciare dai miei! Mai avrei immaginato di non trovare neve in Lapponia e per giunta a Rovaniemi, a casa di Babbo Natale, meta del viaggio della mia e di altre famiglie con bambini, organizzato dall’associazione Gulliver di Monza.

Ad essere preoccupati non sono solo gli ambientalisti, ma tutti i finlandesi perché da sempre nella loro terra si vive di turismo sulla neve con emozionanti safari su slitte trainate da renne o mute di cani husky, sci di fondo, passeggiate con le ciaspole e corse sulle motoslitte che qui esistono anche in versione baby per far divertire i bambini.

Su La Provincia in edicola il 5 dicembre l’intero racconto di viaggio in Lapponia.


© RIPRODUZIONE RISERVATA