Giovedì 30 Aprile 2009

Violenza sessuale:
tre anni di carcere

Tre anni di carcere per un tentativo di violenza sessuale. Nel 2001, secondo le accuse per le quali è stato riconosciuto colpevole, aveva aggredito una donna cercando di violentarla.
Per questo Luigi Colturi, agricoltore tiranese di 54 anni (nato e residente nella città aduana, niente a che vedere con alcuni omonimi dell’Alta Valle) dall’altra sera è in carcere a Sondrio. Sono stati i carabinieri della stazione di Tirano a notificargli l’arresto su ordine di carcerazione del Tribunale. Deve scontare una pena di 3 anni, 2 mesi e 1 giorno, passata in giudicato adesso, otto anni dopo i fatti contestati. Nel frattempo l’imputato è sempre rimasto libero a Tirano, lo stesso centro nel quale vive la donna che aveva preso di mira.
Secondo le accuse, l’uomo quel giorno era entrato in casa della sua vittima e l’aveva aggredita provocandole anche alcune lesioni nel tentativo di consumare una violenza sessuale, fortunatamente senza riuscire nel proprio intento.
Le accuse a suo carico sono: violenza sessuale, lesioni e violazione di domicilio. A quanto risulta, l’imputato non è sposato e vive solo.

l.begalli

© riproduzione riservata