«Troppi lutti nella rsa   ora l’Ats si muova»
L'ospedale di Morbegno (Foto by Silvio Sandonini)

«Troppi lutti nella rsa

ora l’Ats si muova»

Il sindaco di Ardenno: «Morti due cittadini nella Rsa di Morbegno, servono risposte precise». E lancia la proposta: «Perché non spostare gli ospiti nel vicino ospedale per sanificare tutto?»

«Adesso è ora che Ats elabori risposte decise perché la situazione diventa ogni giorno più grave». A parlare è il sindaco di Ardenno Laura Bonat, che interviene sulla casa di riposo di Morbegno alla luce dei due nuovi lutti che hanno colpito il suo paese. I due deceduti di Ardenno fanno salire a 28 i decessi nella Rsa di Morbegno nei soli primi 11 giorni del mese di aprile, 55 ad oggi dall’inizio dell’anno, di cui 22 sospetti Covid. «È evidente che qualcosa non sta funzionando - continua il sindaco Bonat -, i morti sono veramente in numero eccessivo. Bisogna dare risposte forti, non sono io naturalmente a doverlo fare, ma non si potrebbe pensare a spostare gli ospiti nel vicino ospedale di Morbegno e sanificare tutto? Le famiglie sono preoccupate come noi amministratori, perché evidentemente viviamo una situazione che peggiora ogni giorno. È vero che nella Rsa gli ospiti sono anziani, affetti da patologie, ma credo che qui la situazione sia scappata di mano. Per questo ritengo indispensabile un intervento di Ats (Agenzia di tutela della salute della montagna). Non possiamo stare ad aspettare che la gente muoia con questa frequenza».


© RIPRODUZIONE RISERVATA