Mercoledì 22 Aprile 2009

Spostato il pontile:
mistero a Verceia

Un giallo condito da pochissime parole. Resta avvolta nel mistero la vicenda del pontile che, nelle scorse settimane, è stato spostato dall’area di Verceia utilizzata per gli allenamenti delle società di canottaggio a una proprietà privata limitrofa. Non sono chiari i motivi del "trasloco", mentre per quanto riguarda la proprietà del pontile molti interessati sono convinti che si tratti di una struttura  realizzata con il contributo del Comune per essere utilizzata da tutti gli appassionati.
Diversi elementi fanno pensare che, negli ultimi giorni, a causa di questa vicenda le acque in riva al lago siano diventate ancora più agitate. Non sembra facile raccogliere indicazioni precise sui comportamenti e sulle posizioni assunti dai diversi interessati in questa intricata situazione: a Verceia, infatti, abbondano i “no comment”. Di fronte a tanti dubbi, resta una certezza. A causa dell’indisponibilità di questa struttura, per i ragazzi e gli allenatori svolgere la normale preparazione è tremendamente più complicato.
Negli ultimi tempi l’attività nella zona è diventata ancora più intensa. Sono due le società presenti, Canottieri Mezzola e Canottieri Retica, con numeri differenti sul piano degli atleti e dei soci. Nei giorni scorsi si sono svolte le prime gare che hanno visto protagonisti gli atleti della Canottieri Retica, quelli che in questa fase devono fare i conti con i disagi legati all’inaspettata e a tratti inspiegabile assenza del pontile.

l.begalli

© riproduzione riservata