Sci, al via la stagione più strana  Tra attese e speranze
Piste a Livigno

Sci, al via la stagione più strana

Tra attese e speranze

Domani la partenza della stagione nella maggior parte delle località della provincia, ad eccezione di Bormio e Valfurva

Domani si apre la stagione sciistica in gran parte della nostra provincia: a Livigno, Madesimo, Valmalenco, Aprica, al Pescegallo e a Cima Piazzi (Valdidentro) vi saranno buona parte degli impianti aperti.

Bormio ha deciso di aspettare mercoledì, mentre Santa Caterina Valfurva venerdì. Queste ore sono febbrili quanto lo possono essere in questa stagione così strana, in cui gli impianti funzioneranno al 30 o 50% e vi sono gli accessi contingentati.

Come si stanno preparando le varie località? Oggi parliamo di Livigno, pronta ad accogliere tutti gli amanti dello sci e dello snowboard, che da domani potranno tornare a solcare la neve delle piste e raggiungere i 3.000 metri per poi sfrecciare fino al centro del paese.  Per migliorare la sicurezza della ski area, il Gruppo Alpini di Livigno presterà servizio nei vari punti di accesso alle piste per evitare la formazione di assembramenti e verificare il corretto utilizzo della mascherina. È obbligatorio prenotare lo skipass che non si può acquistare in loco. «Un duro lavoro di squadra» lo definisce il presidente Apt Luca Moretti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA