«Per paura del coronavirus
molti anziani non si curano»

Il medico: pur di non andare in ospedale si trascurano le malattie

«Per paura del coronavirus molti anziani non si curano»
Il pronto soccorso dell’ospedale di Sondrio
(Foto di gianatti)

Le prime avvisaglie i medici le hanno già da qualche tempo: un po’ per gli ospedali riconvertiti alla cura Covid, un po’ per la paura di intasare quelli aperti, o per il timore di contaminarsi, alcuni malati cronici hanno trascurato le loro terapie o, in alcuni casi, hanno deciso di ricoverarsi molto tardi. È uno dei rischi insiti in questa emergenza da coronavirus.

«Qualcuno, per strada, si è perso di sicuro - dice il dottor Stefano Geminiani - È un fatto che si è assistito a un crollo fino al 50% dei ricoveri per infarto a livello nazionale, mentre da noi la riduzione è inferiore. Pur di non andare in ospedale i nostri pazienti vi arrivano talmente tardi che, poi, capita anche che non ci sia più nulla da fare».

Su La Provincia in edicola interviste e approfondimenti

© RIPRODUZIONE RISERVATA