Nuova ondata di fango. Valle in piena emergenza
Nuova tegola per i frontalieri: di nuovo chiusa la strada di collegamento con la Svizzera (Foto by FOTO LISIGNOLI)

Nuova ondata di fango. Valle in piena emergenza

Chiusi questa sera la strada per la Svizzera e i ponti a Piuro e Villa di Chiavenna

CHIAVENNA

La frana in Val Bregaglia ieri si è riattivata con una nuova colata che ha trascinato a valle detriti. L’allarme è scattato questo pomeriggio alle 16 e 27. Pochi minuti prima gli elicotteri erano riusciti a portare a valle le decine di soccorritori impegnate nella ricerca degli otto dispersi. Nessun ferito nemmeno tra la popolazione del nucleo storico, che pure in mattinata aveva avuto il permesso di rientrare nelle abitazioni. Il piano di evacuazione è quindi saltato e tutti gli sfollati resteranno tali. L’ondata di piena è arriva anche in Italia. Osservato speciale il bacino di Villa che mantiene le paratoie aperte. Chiusi diversi ponti tra Piuro e Villa e la strada per Bondo. Per i frontalieri il rientro è stato un calvario. Intanto lungo il Mera anche oggi i volontari Ups hanno monitorato le sponde e tratto in salvo quei pochi pesci che il limo ha risparmiato. I sindaci si sono riuniti in summit per fare il punto della situazione.


© RIPRODUZIONE RISERVATA