La gente è in casa, l’orso scende  Avvistato in Val Poschiavo
L’orso M25 immortalato qualche anno fa in Valtellina

La gente è in casa, l’orso scende

Avvistato in Val Poschiavo

Nessuna segnalazione in provincia di Sondrio, circolava un filmato sul web ma è stato realizzato in Trentino

L’orso è ricomparso in Val Poschiavo, lunedì, in zona Splüga, vicino a Sfazù. Invitato ad avvicinarsi alle zone urbanizzate dall’assenza dell’uomo.

«Segnalazioni del passaggio dell’orso in provincia di Sondrio, al momento, non ne abbiamo. Certamente dobbiamo essere pronti per quando arriverà con l’attivazione dei presidi nell’ottica che, ormai, dobbiamo convivere con questa presenza». Parla Maria Ferloni, tecnico faunistico della Provincia e referente territoriale per i grandi carnivori. Un giovane esemplare è stato avvisato lunedì 6 aprile in zona Splüga, vicino a Sfazù in Svizzera, ma al momento in Valtellina tutto è sotto controllo.

«Gli orsi si sono risvegliati già da un po’ di tempo - afferma Ferloni -. Nel Parco dello Stelvio bresciano sono state trovate tracce del passaggio. Da noi c’è stato un dubbio, ma siamo riusciti ad andare a controllare e non abbiamo trovato nessun segno sicuro. Sono state viste delle tracce, in posti altissimi in val di Sole che potrebbero essere associate a M18 che tornava dalla nostre zone per andare in Bergamasca, ma non c’è nulla di certo.

Ultimamente gira sul web un filmato di un orso che passa per le case che è stato attribuito ai posti più disparati, fra cui Bormio, invece si riferisce al Trentino


© RIPRODUZIONE RISERVATA