Incendio doloso  al Pian di Spagna
Cinque ettari di Riserva naturale in fumo

Incendio doloso

al Pian di Spagna

Sono andati in fumo cinque ettari di riserva naturale

Brucia il Pian di Spagna, di nuovo e ancora a causa di «una mano criminale che ha atteso il vento per agire in un momento tra l’altro particolarmente difficile per via della pandemia», come afferma il presidente della Riserva Naturale del Pian di Spagna, Roberto Vignarca. Venerdì sera le fiamme sono divampate alte sul fitto canneto in località Casa della Poncetta-Baletrone, per la gran parte entro il territorio comunale di Dubino. Uomini e mezzi hanno operato dalle 20 circa di venerdì sera fino all’1,30 di ieri mattina, non senza difficoltà. In cenere oltre cinquantamila metri quadrati di riserva, che costituisce l’ habitat naturale di specie protette come i cervi.

Oltre al danno ambientale che ha colpito una delle zone di massima tutela della Riserva Naturale del Pian di Spagna, le conseguenze in fase di valutazione da parte delle guardie provinciali della provincia di Como riguardano le ricadute su fauna e microfauna locale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA