Lunedì 05 Gennaio 2009

Frana a Villa: il paese trema
ma i massi restano in quota

Paura ieri a Villa di Chiavenna che per qualche ora ha temuto il peggio. Alle 10.30 un boato ha sorpreso le persone chi si stava recando a piedi verso la Parrocchia di San Sebastiano per partecipare alla consueta messa della domenica. È stato un attimo. La gente si aspettava che i monoliti ricomparissero di colpo dallo sperone, per precipitare verso le case sottostanti. Invece, fortunatamente, i massi si sono fermati sul terrazzo naturale, trattenuti dalla vegetazione e dalle protezioni realizzate negli anni scorsi.
«Stiamo cercando di quantificare l’entità del materiale roccioso staccatosi dalla parete – ha spiegato ieri il vice sindaco Silvana Snider -. La gente ha avuto paura. Nonostante in passato ci siano stati diversi cedimenti, questo ha suscitato molta preoccupazione nella comunità».

© riproduzione riservata