Mercoledì 22 Aprile 2009

Arrestato per le botte
agli agenti della polizia

Giancarlo Manganiello, sondriese di 33 anni, è stato arrestato ieri sera deve per danneggiamento aggravato, minaccia, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Tutto per la più classica delle risse da bar, per la precisione il Safari di via Trento. I gestori hanno chiamato il 113 perché nel locale era scoppiato un violento litigio tra due clienti, uno dei quali evidentemente ubriaco. Quando, poco dopo, gli agenti della squadra volante sono arrivati sul posto hanno subito riconosciuto Manganiello, peraltro già arrestato in passato anche in altre occasioni, alcune delle quali proprio per episodi dello stesso tipo. I poliziotti hanno provato a calmarlo e a spiegargli che, se non si fosse messo tranquillo subito, la sua situazione avrebbe potuto aggravarsi, ma senza grande successo. Anzi, per tutta risposta l’uomo ha cominciato a insultare gli agenti, passando in pochi istanti anche alle minacce.
Non solo, ma non ha esitato a scagliarsi contro uno dei poliziotti, colpendolo e provocandogli delle lesioni giudicate guaribili in sette giorni. A quel punto è stato necessario agire con fermezza, bloccando l’esagitato e caricandolo sulla volante. Anche lì ci sono stati dei problemi: Manganiello ha preso a calci la vettura causandole dei seri danni. In un modo o nell’altro, però, alla fine è stato forzato a entrare in auto ed è stato portato in questura prima e in carcere poi.

r.carugo

© riproduzione riservata