Ancora un infortunio  Vietato tagliare legna
SONDRIO CNSAS CORPO NAZIONALE SOCCORSO ALPINO E SPELEOLOGICO SONDRIO CNSAS CORPO NAZIONALE SOCCORSO ALPINO E SPELEOLOGICO (Foto by REDAZIONE SONDRIO CRONACA)

Ancora un infortunio

Vietato tagliare legna

Dopo l’escursionista ferito a Spriana, venerdì soccorso uomo che si è ferito tagliando la legna vicino casa a Mello

«Si può uscire di casa e ci si può spostare solo per comprovate ragioni di salute, di lavoro e di necessità». Un appello lanciato dal Soccorso alpino che pare purtroppo non essere stato ascoltato da tutti. Giovedì pomeriggio una vicenda eclatante e che fa molto arrabbiare: i soccorsi sono dovuti intervenire sopra Spriana, in Val di Togno, per un’escursionista ferito.

E ieri un nuovo intervento di soccorso, questa volta nel territorio comunale di Mello. Un 36enne del posto si è rotto una gamba mentre stava tagliando la legna in un terreno di sua proprietà poco distante da casa, ma in una zona piuttosto impervia.

E proprio per evitare questo, Regione Lombardia ha comunicato che i tagli legna effettuati da persone private (hobbisti, usi civici, per autoconsumo) devono intendersi bloccati per l’emergenza Covid-19.


© RIPRODUZIONE RISERVATA