Sabato 19 Settembre 2009

Sagra della patata
a Martinengo

Definire scientificamente la patata di Martinengo è relativamente facile: una «Kennebec» semi-tardiva a pasta bianca, caratterizzata da tuberi grossi tondo-ovali, con buccia giallo chiaro liscia. Si può aggiungere che è una produzione di nicchia con marchio di origine comunale garantita (De.Co.) come auspicato niente meno che da Luigi Veronelli.

Ma gli ingredienti che caratterizzano la riscoperta di questa produzione locale sono in realtà un sapiente amalgama di territorio, tradizione e arte che offrirà il suo appuntamento clou alla sagra di domenica 20 settembre, dalle 9 alle 18, quando sotto i portici del borgo medievale, gli stand dei produttori incontreranno direttamente appassionati e turisti in una cornice di sfilate medievali e visite guidate nel motto «dai sapori ai luoghi, dai luoghi alle genti».

Durante la sagra di domenica, la patata di Martinengo potrà essere acquistata in sacchi da 4, 5, o 10 kg: l’anno scorso in un solo giorno sono state venduti 160 quintali. Inoltre, nel pomeriggio alle 15, è in programma una visita guidata gratuita ai siti storici del paese, alle 16 sfilata storica in costumi medievali curata dal Gruppo folcloristico Bartolomeo Colleoni e alle 17 degustazione del gnocco di patata con fonduta di Branzi.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata