Domenica 06 Settembre 2009

Le mani di Trento
sul Palio di Sondrio

Nel ciclismo Eddy Merckx, uno dei più grandi campioni nella storia della disciplina, era soprannominato il “cannibale” per la sua tendenza a voler vincere ogni corsa, ogni tappa alla quale partecipava lasciando agli avversari soltanto le briciole. Ebbene, anche l’edizione numero cinquanta del Palio delle Contrade della città di Sondrio ha trovato il suo cannibale: stiamo parlando della contrada Trento di Saverio Froio che non solo si è aggiudicata proprio il Palio delle Contrade, bissando così il successo ottenuto nel 2005 quando si era tenuta l’edizione numero 49, ma si è anche imposta nei tre tornei sportivi di basket, pallavolo e calcio e ha chiuso seconda, per soli 20 punti, nella classifica relativa ai giochi. Se poi a tutto questo si aggiunge l’affermazione dei bambini e dei ragazzi sempre di Trento nella finalissima del torneo di calcio del mini palio su Milano con il punteggio di 2-0 si può capire come il paragone avanzato in precedenza sia quanto mai azzeccato per la squadra in maglia azzurra.

e.ceriani

© riproduzione riservata