Martedì 01 Settembre 2009

"Una pineta malata
sopra l'Acqua Fraggia"

La pineta della valle Alpigia non gode di ottima salute. Lo testimonierebbero gli scatti realizzati da un escursionista di Chiavenna, che nei giorni scorsi si è recato diverse volte nella zona soprastante le cascate dell’Acqua Fraggia, nel territorio comunale di Piuro, per verificare di persona l’evoluzione di questo strano fenomeno. «Le immagini forse non rendono bene l’idea dell’entità del problema – ha spiegato l’autore degli scatti -. Poco oltre il ponte che supera il fiume che scende da Lago, c’è un’ampia area boschiva nella quale i pini sono visibilmente deteriorati». Non essendo un esperto di botanica e non sapendo a chi segnalare il problema, l’escursionista si è rivolto alla redazione per dare l’opportuna visibilità alla questione. «Frequento spesso questo tratto della vallata – ha aggiunto – ma non avevo mai visto un fenomeno così intenso ed esteso. Non sono in grado di dire se si tratti dell’azione di un parassita o di una malattia, sta di fatto che il problema si sta allargando ad un numero sempre più grande di alberi, con il rischio di pregiudicare l’integrità del bosco». Rispetto ai pini sani, quelli malati hanno assunto un colore degli aghi più scuro, che tende al marrone. Il colpo d’occhio che offre la fotografia scattata alla base della selva è eloquente: le piante colpite da questa alterazione sono facilmente distinguibili da quelle sane, più verdi e brillanti. L’auspicio è che la segnalazione fatta dal lettore possa servire agli esperti per capire se ci sono o meno rischi per il patrimonio boschivo locale e se esistono correttivi utili da applicare in questa fase in cui forse, la malattia appare tutto sommato circoscritta a un numero ancora contenuto di alberi.

l.begalli

© riproduzione riservata