Martedì 01 Settembre 2009

Sanità, i compensi
dei dirigenti sul sito

E’ scattata anche all’Azienda Ospedaliera di Valtellina e Valchiavenna l’"Operazione Trasparenza" voluta dal ministro per la Pubblica amministrazione e l’innovazione, Renato Brunetta. Dal 4 luglio, infatti, l’Aovv, retta da Marco Votta, direttore generale, affiancato da Maria Cristina Manca, direttore sanitario, e da Francesco Maria Pavese, direttore amministrativo, sta inserendo on line, sul proprio sito (www.aovv.it), tutti i curriculum del suo personale dirigenziale con relativa retribuzione.
«Abbiamo tempo fino al 15 settembre - precisa Votta - per completare il quadro delle informazioni richiesteci dal Ministero. Stiamo aspettando che tutti i nostri 144 dirigenti (su 3060 dipendenti, ndr) accedano al sito del Ministero e scarichino i moduli standard predisposti per la compilazione del curriculum, dopodiché tutti i dati saranno disponibili on line».

A oggi sono 57 i profili già presenti sul sito sebbene ne risultino leggibili 55 in quanto non è stato possibile aprire le schede di Maria Carla Mollo e Marina Menesatti dirigenti della Riabilitazione geriatrica. Di tutti i profili disponibili sono sei quelli che hanno uno stipendio lordo superiore a 140mila euro. Il più elevato quello di Paolo Della Torre (185mila) che regge il dipartimento di Emergenza-Urgenza, seguito da Giuseppe Marcolli (158mila) responsabile della Chirurgia Generale, Marco Votta (154mila) direttore generale, Massimo Piliego (148mila) responsabile di Radiologia, Claudio Velati (147mila) responsabile della Medicina Trasfusionale, e Sandro Cammelli (142mila) responsabile di Ostetricia e Ginecologia. Non compaiono ancora, invece, on line i profili del direttore sanitario e del direttore amministrativo. Fra i primi ad essere inseriti, invece, il profilo del responsabile delle risorse umane di tutta l’azienda, Fabrio Agrò, il cui stipendio lordo annuo è di 92.529 euro.

Mario Ballantini, invece, responsabile della struttura complessa di Psichiatria di Sondrio percepisce 128.769 euro; Enrico Beretta, responsabile dell’Anestesia e Rianimazione di Sondalo, 125.564 euro; Alessandro Bertolini, responsabile dell’Oncologia medica, 132.582 euro; Giacomo Giuseppe Bezzi, direttore della struttura complessa di Neurologia a Sondalo e Sondrio, 132.259 euro; Claudio Bonizzoni, dello staff di Ortopedia, 129.995; Gabriele Bordoni, responsabile del Laboratorio Analisi, 127.580 euro; Rosa Angela Bosatta, dello staff di Farmacia, 74.947 euro; Massimo Brambilla, responsabile della Riabilitazione Funzionale, 120.242 euro; Sandro Cammelli, responsabile di Ostetricia e Ginecologia, 142.621 euro; Lucia Canclini, responsabile della struttura complessa di Farmacia, 110.805 euro; Gianfranco Cason, dello staff di Psichiatria, 89.103 euro; Nadia Cattalini, dello staff di Direzione sanitaria, 61.796 euro; Claudio Cecchini, responsabile del Servizio di ingegneria clinica, 58.901 euro; Vincenzo De Cristofaro, responsabile di Nefrologia e Dialisi, 125.727 euro; Maurizio De Pedrini, responsabile del Laboratorio Analisi, 100.255 euro; Francesco Del Mistro, responsabile della struttura semplice della Direzione medica di presidio, 97.021 euro; Fabio Di Giovanni, dello staff di Ortopedia e Traumatologia, 117.763 euro; Paolo Della Torre, direttore del dipartimento di Emergenza e Urgenza, 185.091 euro; Roberto Ferrara, dello staff di Psichiatria di Sondrio, 79.574 euro; Luca Ferrari, dello staff di Medicina, 87.925 euro; Luisa Frattini, dello staff di Dermatologia, 87.970 euro; Monica Anna Fumagalli, dello staff dell’ufficio legale e contenzioso, 80.582 euro; Katia Fumasoni, della struttura semplice di Fisica Sanitaria, 35.016 euro; Paola Galli, della Medicina Generale, 62.159 euro; Daniela Gianatti, della Neuropsichiatria Infantile, 52.265 euro; Fiorella Gualzetti, del Recupero e riabilitazione funzionale, 46.510 euro; Domenico Claudio Ligari, dell’Ortopedia, 120.395 euro; Cesare Alberto Malacrida, responsabile di Ematologia Analitica, 73.825 euro; Paolo Marabelli, della Medicina Generale, 92.787 euro; Giuseppe Marcolli, responsabile della Chirurgia Generale, 158.684 euro; Giorgio Raffaele Martina, responsabile di Urologia, 133.311 euro; Corrado Meraviglia, responsabile della Neuropsichiatria Infantile, 95.818 euro; Paolo Moretti, dello staff di Medicina Nucleare e Radioterapia Oncologica, 84.532; Alberto Panese, dello staff di Fisica Sanitaria, 48.596 euro; Renato Stefano Paroli, responsabile del Provveditorato, 91.089 euro; Massimo Piliego, responsabile della Diagnostica per Immagini-Radiologia, 148.609 euro; Luigi Pizzini, dello staff di Dermatologia, 81.987 euro; Giuliana Rabbiosi, dello staff Economico finanziario, 53.536 euro; Tiziana Realini, dello staff dell’Unità operativa di Psichiatria, 56.028 euro; Enio Rizzi, responsabile di Pronto Soccorso, 96.484 euro; Fabio Robustelli Della Cuna, responsabile della Riabilitazione Cardiologica, 127.836 euro; Mario Robustellini, responsabile della Chirurgia Toracica, 131.769 euro; Giovanna Rondalli, dello staff Dsmu di Morbegno, 41.054 euro; Daniela Rusconi, responsabile del Sitra (professioni sanitarie), 55.063 euro; Gaetano Santamaria, responsabile della Struttura semplice di Psichiatria, 105.571 euro; Gianmarco Schena, responsabile della Struttura complessa di Diagnostica per Immagini, 131.082 euro; Salvatore Scordari, dello staff di Ortopedia e Traumatologia, 115.722 euro; Alda Emanuela Tanzi, responsabile del Controllo di gestione, 53.650 euro; Fausto Timini, dello staff di Ortopedia, 114.690 euro; Vanna Assunta Toloni, responsabile dell’Ufficio qualità, 73.996 euro; Davide Vanni, dello staff di Dermatologia, 63.662 euro; Claudio Valati, responsabile di Immunoematologia e Medicina Trasfusionale, 147.524 euro; Giovanni Volontè, resp. economico-finanziario-direttore amministrativo di Presidio, 117.324 euro; Marco Votta, direttore generale Aovv, 154.937 euro.

l.begalli

© riproduzione riservata