Mercoledì 01 Luglio 2009

Guardie mediche
da oggi in Valle

E’ assicurato anche per quest’estate il servizio di guardia medica presso le 117 località turistiche lombarde. La Giunta regionale della Lombardia, infatti, su proposta dell’assessore alla Sanità, Luciano Bresciani, ha approvato il servizio di assistenza sanitaria stagionale in sette Asl della regione ovvero quella di Sondrio, Bergamo, Brescia, Como, Lecco, Pavia e Valcamonica. Undici, in particolare, le località interessate al servizio nella nostra provincia. Quelle di Livigno, Bormio, Valfurva, Valdidentro, Aprica, Teglio, Chiesa in Valmalenco, Caspoggio, Lanzada, Madesimo e Campodolcino.
Come ogni anno, quindi, la nostra Asl è autorizzata a predisporre questa modalità di assistenza in tutte le suddette località dove la presenza di turisti è particolarmente significativa in rapporto alla popolazione esistente. A garantire tutte le prestazioni mediche tipiche dei medici di medicina generale saranno chiamati i medici di base convenzionati e, se non risulteranno in numero adeguato, le Sl potranno avvalersi della collaborazione anche dei medici di continuità assistenziale (le guardie mediche notturne).
Il loro compito sarà quello di eseguire visite ambulatoriali e domiciliari, interventi di Pronto soccorso, il rilascio di prescrizioni farmaceutiche e di certificati di malattia e proposte di ricovero. Con particolare riguardo alla nostra area, la direzione generale e sanitaria ha già stilato il calendario che vede la partenza del servizio proprio oggi a Bormio, Valfurva e Val didentro, a Chiesa, Campeggio e Lanzada, e ad Aprica e Teglio. A Madesimo e Campodolcino, invece, il servizio partirà l’11 luglio, mentre a Livigno il giorno 10. «Per quest’ultima località - precisa Luigi Gionata, direttore generale Sl - devo un ringraziamento ai 4 medici di medicina generale perché, non avendo trovato alcun medico esterno disponibile a salire a Livigno, si sobbarcheranno loro anche il servizio ai turisti». Servizio che proseguirà fino a fine agosto anche se, per la seconda parte di luglio, non tutte le località sono, al momento, coperte.

l.begalli

© riproduzione riservata