Mercoledì 01 Luglio 2009

Consorzio tutela vini:
Prevostini presidente

Adesso è ufficiale: Mamete Prevostini è il nuovo presidente del Consorzio tutela vini Valtellina. 42 anni, titolare dell’omonima casa vinicola di Mese, Prevostini succede a Casimiro Maule, presidente per gli ultimi dodici anni dell’ente che rappresenta tutte le case ed aziende vinicole della provincia di Sondrio.
«Sono onorato dell’incarico che mi è stato affidato - ha dichiarato il neo presidente subito dopo l’elezione -. Ci aspetta un triennio di duro lavoro che io e il nuovo consiglio affronteremo con grande entusiasmo, facendo tesoro di quanto già fatto per proseguire con successo nella promozione e valorizzazione dei vini a denominazione di origine Valtellina. Le linee principali che ispireranno questo mandato saranno il dialogo con tutti gli attori della filiera vitivinicola e la tutela dei nostri terrazzamenti vitati».
Durante il suo mandato, che avrà durata di tre anni, sarà affiancato da due vicepresidenti, Aldo Rainoldi in rappresentanza della categoria trasformatori ed Emanuele Pelizzatti Perego in rappresentanza della categoria viticoltori. Il collegio di giunta sarà invece composto da cinque membri: il presidente e i due vicepresidenti cui si affiancheranno Pietro Bettini e Andrea Zanolari.
L’elezione segue di soli due giorni la nomina del nuovo consiglio direttivo, avvenuta proprio domenica scorsa nel corso dell’assemblea del policampus a Sondrio quando erano stati eletti complessivamente dieci consiglieri, tra nuovi e riconfermati: Paolo Bombardieri, Alfio Mozzi (riconfermato), Nicola Nobili (riconfermato), Attilio Bertini, Emanuele Pelizzatti Perego, Pietro Bettini (riconfermato) Mamete Prevostini (riconfermato), Aldo Rainoldi (riconfermato), Davide Fasolini, Andrea Zanolari (riconfermato), e Marcel Zanolari.

l.begalli

© riproduzione riservata