Oggi taglio del nastro
per la Cittadella dell'Asl

Stamattina cerimonia con autorità provinciale e regionali a Morbegno per l'apertura della struttura sanitaria realizzata nell'ex area Milani

Oggi taglio del nastro per la Cittadella dell'Asl
Giornata storica per l’Asl del distretto sanitario di Morbegno che stamattina, alla presenza delle autorità della provincia di Sondrio e dell'a Regione ha inaugurato la sua nuova sede, nell’ex area Milani. Un progetto realizzato in tempi rapidissimi come ha ricordato, aprendo la lunga parentesi degli interventi, il direttore generale dell’Asl Luigi Gianola. La nuova sede, che ha comportato un investimento complessivo per l’Asl di Sondrio di 7 milioni e 540mila euro (in parte coperti dalla Regione, che ha sborsato poco più di 2 milioni di euro), si sviluppa su una superficie di 1.400 metri quadri, diventati 10 mila metri cubi di volume edificato, distribuiti su sei piani. Per il progetto si è fatta la scelta di mantenere l’impianto originale dell’ex Mulino. "Così l’Asl ritrova la sua identità - ha rilevato Triaca - a un prezzo tutto sommato contenuto per gli utenti morbegnesi, praticamente il costo di tre caffè all’anno moltiplicato per trenta". L'occasione del taglio del nastro è servita anche per inaugurare l'intitolazione dell'edificio al fondatore delle Acciaierie Morbegnesi, Giovan Battista Martinelli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA