De Pedrini presenta la lista:
"Un po' politica e un po' civica"

De Pedrini presenta la lista: "Un po' politica e un po' civica"
Non ho mai avuto tessere di partito, non l’ho mai ritenuta una necessità». Torna sulla questione partiti e liste civiche il candidato di «Rinnovamento Chiavenna». Nella serata di presentazione ufficiale dei candidati nella lista che si pone in continuità con l’amministrazione uscente, Maurizio De Pedrini ha risposto a distanza al suo avversario, Beatrice Patrini che sabato scorso aveva lanciato alcune stoccate nei suoi confronti e in quelli della giunta Pozzoli.
«Questo gruppo - ha spiegato De Pedrini al pubblico  - nasce dalla fusione di una componente civica, molto forte, ed una partitica, anch’essa molto forte. Il mio compito è quello di trovare una sintesi tra queste due anime. Mi sembra che la componente partitica ci sia anche nella lista a noi avversa, tanto è vero che il candidato sindaco è rappresentante di un partito». E ancora: «E’ negativo che Chiavenna stia all’opposizione in Cm ormai da molti anni. Cercheremo di riportare il nostro comune alla guida dell’ente sovracomunale».
Con che maggioranza De Pedrini non lo spiega ancora: «Sono valutazioni che non abbiamo ancora fatto. Quel che è certo è che non abbiamo pregiudiziali. Aspettiamo l’esito delle elezioni e vedremo chi si mette in gioco».

© RIPRODUZIONE RISERVATA