Domenica 01 Marzo 2009

Altra giornata di caos
sulle strade della provincia

A partire dal pomeriggio, la colonna delle auto in uscita dalla Valtellina cominciava a Berbenno. Quella di oggi, insomma, è stata un’altra giornata campale sul fronte del traffico in provincia. D’altra parte si sapeva: è la domenica che chiude i festeggiamenti del Carnevale ambrosiano. Con piste innevate come in questo periodo, era prevedibile che si sarebbe verificato l’assalto dei turisti milanesi alle stazioni sciistiche di Valtellina e Valchiavenna. E così è stato, con code agli impianti di risalita già a partire da venerdì. I problemi maggiori si sono registrati soprattutto all’ingresso di Morbegno e di Delebio. Intasamenti anche a Tirano dove oltre alle auto dei vacanzieri in rientro dall’Alta Valle, si sono sommate quelle delle persone del posto attratte dalla festa per il Carnevale. Come sempre, i problemi fisiologici del traffico sono stati poi amplificati dal comportamento dei soliti furbi, quelli che, pensando di risparmiare un sacco di tempo rispetto a chi se ne sta tranquillo in coda, si buttano sulle stradine provinciali parallele alla 38. Questo con il risultato che, inevitabilmente, dopo alcune centinaia di metri percorse in relativa libertà, gli esperti delle vie alternative devo reimmettersi sulla statale, spesso inserendosi di forza tra le auto in colonna. Comportamenti che hanno anche causato alcune accese discussioni tra automobilisti. In alcuni casi, per sedare gli animi, è stato anche necessario l’intervento delle forze dell’ordine, soprattutto nella zona di Colorina e del ponte del Tartano.

r.carugo

© riproduzione riservata