Sabato 01 Giugno 2013

Pago l'affitto per comprare casa
Debutta a Sondrio il "Rent to buy"

SONDRIOApproda anche in provincia di Sondrio il "Rent to buy", una modalità di compravendita di appartamenti e case che promette di portare una boccata d'ossigeno in un mercato immobiliare che anche in Valtellina e Valchiavenna sta attraversando un momento molto complicato.

In pratica, il "Rent to buy" prevede che l'inquilino, una volta scelta la casa e stabilito il prezzo d'acquisto non in base al listino, ma in base a una negoziazione intercorsa tra le parti entri subito nella sua nuova abitazione, versando al venditore (costruttore, agenzia o privato) un acconto che solitamente ammonta al 6% del valore totale della casa: valore che, peraltro, rimane bloccato per tre anni.

Una volta affrontato questo primo step, l'inquilino e futuro proprietario dell'abitazione versa al venditore un affitto mensile: per metà questa cifra verrà trattenuta dal venditore come canone di locazione a fondo perduto, mentre per il restante 50% costituirà un deposito che, sommato all'acconto iniziale, permetterà di trovarsi al momento dell'acquisto effettivo e del rogito di fronte a un pagamento e soprattutto a un mutuo più abbordabile.

I vantaggi di questa formula sono innegabili, sia per agenzie immobiliari e costruttori che hanno una freccia in più al proprio arco, peraltro più "appetibile" di molte altre per cercare di smuovere il loro giro d'affari e dare nuova linfa al mercato degli immobili anche in Valtellina e Valchiavenna, sia e soprattutto per le famiglie che possono pensare di acquistare casa non affrontando subito una spesa proibita e entrando subito nella loro nuova abitazione.

Al momento in provincia di Sondrio a proporre il "Rent to buy" sono Laura Vanotti e Antonio Brunalli, costruttori e titolari di un'agenzia immobiliare, ma comunque la curiosità e l'interesse per questa nuova forma di compravendita sta già crescendo molto e, secondo proprio gli addetti ai lavori, basterà farla conoscere meglio a sempre più acquirenti affinchè si diffonda anche in provincia di Sondrio.

«Qualcuno effettivamente ci ha chiesto del "Rent to Buy", ma ancora - ha spiegato Laura Vanotti - non abbiamo concretizzato alcun affare con questa tipologia di compravendita. Noi la proponiamo su qualche appartamento, ma effettivamente è una modalità che, per quanto valida, è ancora poco nota in provincia di Sondrio. Per farla diffondere dovremo essere bravi a farla conoscere».Anche perché i vantaggi del "Ren to buy" possono essere davvero considerevoli: «Il Rent to buy - ha proseguito Laura Vanotti - consente di accedere a un mutuo di importo inferiore e con un miglior tasso d'interesse e proprio per questo può essere uno strumento molto interessante per le giovani coppie che vogliono acquistare la loro prima casa o anche per gli acquirenti che hanno permute oppure vogliono cambiare appartamento e a loro volta sono in attesa di vendere. E, a conferma di quanto il "Rent to buy" possa essere utile, questo è ormai molto diffuso nella zona del milanese e più di un'agenzia conclude molti affari utilizzando questa tipologia di compravendita».

s.casiraghi

© riproduzione riservata