Sabato 01 Giugno 2013

Arrestato a Dubino
si dimette da sindaco

DUBINO - Stefano Barri si è dimesso ieri da sindaco di Dubino. Lo ha fatto per potersi difendere compiutamente, per evitare al Comune ulteriori grattacapi, ma soprattutto per ottenere gli arresti domiciliari. L'amministratore finito in manette mercoledì sera, con una lettera scritta di suo pugno ieri pomeriggio dal carcere di via Caimi, ha così rassegnato le dimissioni dalla carica che ricopriva dal maggio 2011.

A Dubino la parola passa dunque al commissario che dovrà essere nominato dal prefetto di Sondrio.

Oggi invece alle 11 sarà Barri a decidere se avvalersi della facoltà di non rispondere, oppure se dire al giudice chiamato a convalidare il suo arresto, perché ha accettato dalle mani di un suo concittadino quei 5mila euro che gli hanno trovato in tasca.

L'arresto di Bari potrebbe inficiare l'iter di approvazione del piano di governo di Dubino che per ora risulta adottato ma non licenziato. La data ultima è quella del 16 giugno.

L'approfondimento su La Provincia di Sondrio in edicola sabato primo giugno

a.marsetti

© riproduzione riservata