Venerdì 31 Maggio 2013

Apre a Poggiridenti
il nuovo centro sportivo

POGGIRIDENTI Il centro sportivo di Poggiridenti ha un nuovo gestore. Lo annuncia con soddisfazione il sindaco, Angelo Nesa, che dopo mesi dedicati alla predisposizioni del bando e alla ricerca di interessati, finalmente ha trovato le persone giuste e motivate per prendere in mano la struttura.

Il centro sportivo, in località Albusana, a Poggi alto, è stato aggiudicato alla procedura negoziata dall'unione sportiva Acli di Sondrio che intende inaugurarlo già alla metà di giugno. «In questi mesi abbiamo avuto di cura di tenerlo in ordine, per cui credo che sia questione di pochi giorni prima che possa essere aperto - dice Nesa -. Siamo contenti e speriamo che il nuovo gestore lo rilanci per il bene della comunità. L'impianto e la posizione ben si prestano».

Dal canto suo l'Unione sportiva Acli Sondrio del neo presidente Nicola De Giovanetti è pronta a prendere in mano la situazione e a ridare linfa alla struttura sportiva che si trova nella parte alta dell'abitato di Poggiridenti. Al bando ha partecipato solo l'associazione preceduta da De Giovanetti ma la vittoria vuol dire che la proposta è stata ritenuta soddisfacente dall'amministrazione comunale. Il centro sportivo è composto da un campo da calcio a sette giocatori, in erba naturale, da un campo da tennis e da un campetto da beach volley. Oltre ad organizzarvi competizioni sportive, tornei delle varie discipline, il direttivo dell'Us Acli Sondrio ha intenzione di allestire anche eventi ricreativi e culturali.

«Sono molto soddisfatto di essere riuscito, con l'aiuto dei miei collaboratori, - dice il presidente Nicola De Giovanetti - ad ottenere la gestione del centro sportivo. Lì avremo la nuova sede e sarà la nostra base operativa nella quale organizzare eventi ed incontri a 360 gradi. Sono in carica da poco e intendo lavorare per portare avanti quando di buono ha fatto in precedenza il mio predecessore Raimondo Antonazzo. Contiamo di poter inaugurare il centro sportivo a metà giugno con un aperitivo offerto a tutti».

Il canone fissato è di 6mila euro all'anno più Iva, per un totale di 30mila euro, visto che la durata del rapporto è prevista in cinque anni. In base al capitolato d'appalto, la fascia minima di apertura giornaliera dovrà essere pari a 6 ore, il gestore garantirà la pulizia delle aree verdi e il taglio dell'erba. All'Us Acli resteranno gli utili derivanti dai proventi di bar, impianti sportivi, pubblicità e attività. Aspetto interessante anche quest'ultimo: il campo di calcetto dovrà essere messo a disposizione dei bambini di Poggiridenti, in forma gratuita, per un'ora al giorno.

s.casiraghi

© riproduzione riservata