Venerdì 10 Maggio 2013

Albaredo, pecora sbranata
Si sospetta sia stato un orso

ALBAREDO Pecora gravida sbranata ad Albaredo: forse l'orso è tornato in Valtellina. Il fatto è accaduto nella notte fra martedì e mercoledì ad Albaredo poco distante dal bar ristorante "La flora" . Vicino alla struttura c'è un appezzamento di terreno in cui un abitante tiene alcune pecore destinate non all'allevamento, bensì a tenere in ordine il prato e la zona circostante.


Mercoledì mattina l'amara scoperta: la bestia gravida dilaniata e la carcassa abbandonata sul posto. Ad Albaredo sono arrivati gli incaricati dell'Asl per i controlli di rito, a loro spetterà di capire chi si sia stato l'autore dell'uccisione, se cani randagi oppure un orso. Timore questo - vista la presenza di allevamenti in zona - che da mercoledì si è diffuso in paese. E non sarebbe la prima volta che la bestia selvatica si è fatta viva sulle Orobie valtellinesi.


L'ultimo avvistamento risale al marzo scorso a Gerola Alta. Qui l'orso era uscito dal letargo lasciando tracce poco fuori l'abitato di Gerola, a Fenile a due passi dalla strada provinciale e poco distante dalle abitazioni. Come aveva confermato il sindaco Fabio Acquistapace. Le orme erano state rintracciate prima dai residenti poi dagli addetti della Provincia che avevano confermato l'incursione del plantigrado, che secondo le ipotesi avevano fatto pensare allo stesso animale visto l'estate scorsa e proveniente dalle valli Bergamasche. Zona che confina anche con Albaredo.

a.polloni

© riproduzione riservata