Mercoledì 01 Maggio 2013

Schiaffo in casa di riposo
A Teglio in corso indagini

TEGLIO Era stato accolto dalla casa di riposo Sant'Orsola di Teglio da soli 20 giorni, ma ha già fatto ritorno a casa l'anziano, classe '28, vittima di uno schiaffo che gli ha lasciato sul volto un livido.

Ancora non si sa chi abbia picchiato l'uomo, ma i sospetti si concentrano su un altro ospite dalla residenza sanitaria per anziani tellina, peraltro suo compagno di stanza, classe '45, infastidito nel sonno dal russare dell'uomo.

Il tutto è iniziato quando un parente della vittima ha deciso di fare una visita di cortesia al famigliare accolto alla casa di riposo di via Italia, una struttura all'avanguardia, inaugurata da qualche anno e molto apprezzata per il servizio svolto e la professionalità degli operatori. Il famigliare ha notato l'ematoma presente sul corpo dell'anziano e a quel punto, allarmato, lo ha portato per un accertamento al pronto soccorso, dove è stato dimesso poco dopo. Ora è tornato a casa in famiglia. 

Si punta a stabilire con precisione innanzitutto le modalità dell'aggressione, eventuali responsabilità in relazione alla vigilanza e, in particolare, se siano stati messi in campo necessari dispositivi per evitare che l'episodio si verificasse, in quanto sarebbe emerso che il presunto responsabile, ossia un settantenne, già in passato si è reso protagonista di un analogo episodio di violenza in danno di un altro ospite della stessa struttura.

I carabinieri hanno fatto un sopralluogo alla casa di riposo, il compagno di stanza avrebbe risposto di non sapere nulla, perché stava dormendo. Pare che l'uomo abbia problemi di demenza senile. I militari non hanno ricevuto querele, sentiranno le persone presenti e riferiranno al magistrato quello che è successo senza ipotizzare reati

l.begalli

© riproduzione riservata