Mercoledì 01 Maggio 2013

Abolizione delle Province
«Riordino prioritario»

SONDRIO Un gruppo di lavoro di una decina di persone scelte dall'assemblea provinciale dei sindaci e presidenti di Comunità montane e Provincia che in due mesi elabori una proposta di progetto di riorganizzazione da trasformare in conclusioni operative in sei mesi.

È questa la proposta di Patrizio Del Nero, consigliere provinciale del Pdl in tema di riordino istituzionale dopo che il nuovo premier Letta ha messo nel suo programma di governo l'abolizione delle Province.

Il tema era stato tra i più dibattuti mesi fa e soltanto le elezioni Politiche lo hanno bloccato. Ora però è la stessa politica a chiedere di tornare ad affrontarlo. «La discussione sul futuro istituzionale locale è urgente e prioritaria - sottolinea Del Nero -, le risorse si assottigliano».

Il modello a cui pensa Del Nero è costituito da una sola Comunità montana che diventi il parlamentino locale e le attuali Comunità montane che diventano unioni di comuni con un percorso definito perché alla fine si trasformi in un unico Comune mandamentale. «Alla nuova Comunità unica si possono associare il Bim e l'Ato, quindi risparmio di enti e semplificazione dei ruoli, senza ledere le autonomie locali».

m.bortolotti

© riproduzione riservata