Venerdì 01 Marzo 2013

Stop al Sentiero Valtellina
Troppa neve, slitta la riapertura

Sondrio - Slitta la riapertura del Sentiero Valtellina. Secondo regolamento, avrebbe dovuto "sbocciare" oggi, primo marzo, la pista ciclo-pedonale che costeggia il fiume Adda, ma la Comunità montana di Sondrio ha optato per il rinvio.

Uno slittamento causato proprio dalla neve che è caduta abbondante durante lo scorso fine settimana.

«Per questioni di sicurezza - spiega Tiziano Maffezzini, presidente dell'ente comprensoriale di via Sauro - abbiamo deciso di rinviare l'apertura della stagione del Sentiero Valtellina, essendo diverse parti del tracciato ancora coperte di neve che risulta scivoloso».

In base alle condizioni meteorologiche dei prossimi giorni, si valuterà il da farsi, anche alla luce dei sopralluoghi che saranno fatti lungo Sentiero che, per quel che riguarda il comprensorio di Sondrio, si estende per circa una trentina di chilometri, dal territorio comunale di Castello Dell'Acqua sino a quello di Fusine.

Non va dimenticato che la pista corre sul versante orobico della Valle, quello meno esposto al sole, e quindi a causa delle rigide temperature, oltre alla neve, c'è anche il rischio ghiaccio, a cui si devono aggiungere le foglie cadute e rimaste dallo scorso autunno sul terreno che, se bagnate, lo rendono molto scivoloso.

Chiaramente c'è chi, nonostante siano queste le condizioni attuali del Sentiero non rinuncia alla passeggiata oppure alla corsa, soprattutto quando esce un'occhiata di sole.

Una scelta che si fa tuttavia a proprio rischio e pericolo, perché, come esplicitato nel regolamento di recente aggiornato dalla Comunità montana di Sondrio, l'ente risponde per eventuali incidenti o problemi solo durante il periodo ufficiale di apertura.

s.casiraghi

© riproduzione riservata