Martedì 08 Maggio 2012

Aprica , Cioccarelli trionfa
Confermata come sindaco

L'attuale sindaco Carla Cioccarelli è stata riconfermata alla poltrona di primo cittadino di Aprica con una percentuale di 54,42% contro il 45,58% dello schieramento concorrente. La lista n.1 "Continuiamo per Aprica" ha vinto con 609 voti, mentre la lista n. 2 guidata da Diego Plona ha totalizzato 510 voti.


Su 1379 votanti hanno votato 1146 persone: dunque 233 persone, per impedimento o altri motivi, non si sono recate alle urne. Significativo anche il dato delle schede bianche 10 e di quelle nulle 17. Una vittoria, quella del gruppo della Cioccarelli, di un centinaio di voti, ripartiti fra la prima e la seconda sezione (nella prima 292, nella seconda 317).


Una marea di preferenze le ha ottenute la new entry della lista n.1, Bruno Corvi, per tutti Brunetto, per anni animatore delle iniziative dell'ufficio turistico, che ha totalizzato 169 preferenze. Insieme a Corvi entrano nella lista dei quattro consiglieri di maggioranza (oltre al sindaco), Francesco Cioccarelli con 89 preferenze, e i due ex assessori a pari merito: Carlo Ambrosini e Paolo Corvi con 73 voti entrambi. Per poco resta fuori l'ex assessore al Turismo Giancarlo Stampa con 65 preferenze. Fuori anche Luciano Della Moretta con 47 voti.


I più votati della lista n.2 guidata da Plona (che ha preso 260 voti nella sezioni 1 e 250 nella sezione 2) sono Ottorino Volonté con 143 preferenze, seguito da Danilo Muti con 123. Pietro Damiani è il terzo maggior votato con 59 preferenze, indietro gli altri: <+nero>Angelo Bozzo 33, Gianluigi Burrafato 35, Arnaldo Negri 34. Dunque il consiglio comunale sarà formato dal sindaco, Bruno Corvi, Francesco Cioccarelli, Carlo Ambrosini, Paolo Corvi per la maggioranza e, per la minoranza, da Diego Plona, a meno che non decida di lasciare il posto a qualcun altro come ventilato dallo stesso, e Ottorino Volonté.


Palpabile la tensione in municipio durante lo spoglio dei voti seguita da una folla di persone, per lo più sostenitrici della lista vincitrice, che foglietti alla mano si sono divisi sezioni e candidati nel computo delle preferenze.


«Sono contentissima - le prime parole di Cioccarelli -. Il dato che sottolineerei è che abbiamo vinto in entrambe le sezioni. Significa che la gente ci ha premiati confermando che abbiamo lavorato bene in questi cinque anni».

s.casiraghi

© riproduzione riservata