Giovedì 01 Marzo 2012

Morbegno, l'Asl fa pagare
il posteggio ai dipendenti

MORBEGNO - Parcheggi a pagamento anche alla cittadella dell'Asl di Morbegno. Ma i dipendenti non ci stanno e chiedono all'Azienda sanitaria di tornare sui suoi passi.

La situazione è stata sviscerata martedì durante l'assemblea del personale dipendente del Distretto sanitario di Morbegno, in cui è stato messo sul piatto il problema dei parcheggi che gli operatori dovrebbero pagare 18 euro al mese. «Una situazione prima inesistente - spiega Claudio Bottà, Fp Cgil - non crediamo che l'Asl abbia bisogno di 18 euro al mese dei dipendenti e soprattutto quando è stata realizzata la nuova struttura sanitaria sono stati pensati anche i posti di sosta per pubblico e personale».

Sostenuti i da Cgil e Cisl 56 dipendenti su 60 si sono rivolti ai vertici dell'azienda; in particolare chi proviene da fuori Morbegno ed è costretto all'utilizzo del mezzo proprio, e protestano per la decisione dell'Azienda di introdurre un canone per l'affitto di posti auto a suo tempo lasciati a disposizione gratuitamente e chiedono alla direzione di riconsiderare la decisione.

«Ferma restando la necessità di garantire l'accesso ai cittadini (attraverso i posti auto a tempo) e il parcheggio dei mezzi di servizio, ritengono - ancora Bottà - che i posti rimanenti, di proprietà dell'Asl dovrebbero essere lasciati all'utilizzo degli operatori gratuitamente, eventualmente in caso di insufficienza rispetto alle necessità, attraverso un criterio di priorità basato sul bisogno». I lavoratori poi respingono l'idea che l'azienda possa «"monetizzare" il bisogno dei propri dipendenti e, inoltre,consideriamo che l'esiguità dell'eventuale introito complessivo per l'Asl, a fronte peraltro del sacrificio non indifferente richiesto agli operatori, non legittimi una ragione "economica" della decisione».

l.begalli

© riproduzione riservata