Mercoledì 14 Dicembre 2011

In fiamme auto del sindaco
Carabinieri indagano a Civo

CIVO - Restano tutte aperte le ipotesi dietro all'incendio che sabato sera ha distrutto l'Audi A4 del sindaco di Civo Massimo Chistolini, lasciata nel posteggio di una pizzeria a Poira, dove era a cena con alcuni amici.

«Qualcuno è venuto a chiamarci dicendo che c'era un'auto in fiamme - racconta il sindaco -. Siamo usciti subito e con l'estintore abbiamo cercato di domare le fiamme che, però avevano già intaccato le gomme, poi l'incendio ha raggiunto velocemente anche le parti in plastica e per arrivare a Poira, vista la distanza, i vigili del fuoco hanno impiegato anche un po' di tempo. Insomma alla fine, purtroppo è rimasto ben poco e la macchina è da rottamare». Un danno economico rilevante, anche se l'auto era coperta da una polizza di assicurazione, ma dietro all'episodio potrebbe esserci di tutto.

In questo momento non si escludono le cause accidentali, evento raro, ma possibile, magari imputabile ad un difetto tecnico. Ma per ora resta aperta anche l'ipotesi del dolo. Le indagini sono in mano ai Carabinieri della stazione di Traona che hanno prelevato alcuni pezzi dell'auto, concentrando l'attenzione sulle parti elettriche della vettura dalle quali potrebbe essere partita la scintilla che ha scatenato l'incendio.

«I carabinieri mi hanno assicurato che entro pochi giorni potremo sapere con un buon margine di sicurezza se le cause sono accidentali oppure no - continua ancora Chistolini, che sull'episodio ha preferito tenere una posizione di completa trasparenza, senza nascondere o trincerarsi dietro ad un laconico no comment -. Per il momento sono tranquillo e non mi sbilancio a fare nessuna ipotesi, la faremo eventualmente dopo quando avremo in mano elementi più certi».

l.begalli

© riproduzione riservata